BASE DI CONOSCENZA

Linee guida ai layout

La nostra guida rapida alla realizzazione di layout per PCB perfetti

pcb-guidelines

Considerando la gran quantità di informazioni e dettagli, racchiudere tutte le regole di RDC/DFM in una sola pagina non solo sarebbe poco pratico ma anche non fattibile. Per far orientare i nostri clienti già acquisiti e quelli potenziali nel labirinto dei PCB, in questo documento ci concentreremo sulle regole basilari più importanti.

pcb-guidelines
  • 1. LO SCHEMATICO

    Tutto inizia con lo schematico: l'ingegnere che progetta lo schema elettrico deve essere molto chiaro e mettersi a disposizione del tecnico che cura il layout per eventuali domande. di fatto:

    • Fate in modo che le indicazioni siano ben chiare Se si segue una corretta indicazione per il posizionano delle varie parti e si segue una determinata strategia, questo può garantire una progettazione senza intoppi. Se si ignorano le indicazioni, si potrebbero avere dei problemi.
    • Raggruppare i componenti che devono essere montati vicini. Se utilizzate un design gerarchico, cercate se possibile di non avere un componente di grandi dimensioni diviso tra una pagina e l'altra (soprattutto componenti con un gran numero di pin). Se non è possibile fare altrimenti, raccogliete in ogni pagina gli altri componenti in modo consecutivo, soprattutto i condensatori di vari tipi Se in una sola pagina sono presenti numerosi condensatori di filtro, sarà estremamente difficile posizionarli correttamente. Se si hanno valori di capacitanza differenti ma con lo stesso passo, posizionarli sarà impegnativo. Vi consigliamo di indicarli al masterista che si occupa del layout.
    • Aggiungete testi . Non verranno visualizzati nella netlist e non saranno utilizzati dai software che faranno l’acquisizione del layout, ma se è un testo importante varrà la pena riportarlo (soprattutto durante la revisione della progettazione).
    • Nel generare lo schematico, realizzatelo in modo tale che il masterista che si occupa del layout possa comprenderlo così da non avere bisogno della vostra presenza fisica costante durante la fase di layout e nemmeno per il piazzamento.
  • 2. ORMA

    • Cercate di utilizzare i packeges più comuni disponibiliin commercio. Se potete usare uno 0402, non utilizzate uno 0201. Se potete scegliere un BGA, non utilizzate un QFN. L'affidabilità e la robustezza di un progetto derivano da queste scelte.
    • Assicuratevi che lo schematico, il packege che avete scelto per ogni parte sia chiaro, anche quando vi sono più opzioni.
    • Utilizzate una libreria approvata e ordinata per PN Potrebbe succedere che lo stesso orma sia utilizzato nella libreria svariate volte, ma in questo caso saprete che quello visualizzato sullo schermo è quello corretto. L'utilizzo di orma generici potrebbe dar luogo a problemi geometrici o, peggio ancora, farne utilizzare uno completamente errato. Tutti sanno che oggigiorno lo spazio su disco è praticamente a costo zero.
    • Utilizzate strumenti all'avanguardia per costruire un orma. Lo standard IPC-7351 è ottimo da seguire.
  • 3. Disegni per il controllo meccanico

    • Realizzaredisegni per il controllo meccanico. È un aspetto fondamentale. Vi sono numerosi processi per costruire un circuito stampato. Tuttavia, la ditta di produzione che realizza i materiali di base deve conoscere le dimensioni critiche del PCB e non il layout. Per esempio, se in un disegno si inseriscono tutte le istruzioni per il layout (posizioni dei fori, limitazioni di altezza dei componenti, dove applicare le etichette, ecc.) sarà difficile per il costruttore di PCB fare in modo che nel proprio processo, tutte le dimensioni critiche per il VOSTRO PCB vengano seguite e verificate. È sempre meglio separare le informazioni essenziali per la realizzazione del PCB da quelle per il layout.
  • 4. Distinta dei materiali

    • Molte volte, la difficoltà di un progetto impone al progettista di scegliere il "male" minore. Una progettista intelligente farà in modo che i componenti aggiunti per l’approvvigionamento, ad esempio un pull-up o un pull-down e i componenti per i percorsi non critici, vengano chiaramente indicati come tali. Aggiungete un elenco di componenti che apparirà sul layout, ma che non sarà montato sul PCB.
  • 5. Consultatevi con i vostri partner della supply chain

    • Quando iniziate un progetto, pensate ai partner che avete e a che cosa vorrebbero avere da voi. Verificare con loro varie opzioni per decidere quali materiali utilizzare. Potrebbe non essere necessario utilizzare dei materiali costosi. Possono progettare un ibrido? È possibile avere lo spessore desiderato per il circuito stampato con tutte le limitazioni geometriche per le impedenze? Prima avrete le informazioni, più accurato sarà il layout. Vi aiuterà inoltre a mantenere lo stack-up simmetrico. Ad esempio, è possibile avere la tolleranza che chiedete?
  • 6. CERCATE DI OTTENERE I REQUISITI DAL VOSTRO MONTATORE

    • Seguite le loro regole per consentire loro di servirvi meglio e avere meno problemi durante l’assemblaggio. Non solo i costi saranno bassi durante l'assemblaggio, ma il prodotto sarà anche più affidabile e conforme agli standard richiesti. Posizionate i componenti sul PCB mentre seguite le loro raccomandazioni (ricordatevi di tenere uno spazio sgombro intorno ai componenti per il pick and place, tenete i componenti a distanza gli uni dagli altri per i diversi processi come SMT, Press fit , la saldatura ad onda, ecc.).
  • 7. Utilizzate delle tracce larghe laddove possibile

    • I fornitori potrebbero dirvi che possono realizzare tracce e spazi da 3 mil. Tenete tuttavia presente che in questi casi i costi saranno più elevati perché la resa sarà inferiore. Cercate di tenervi su dimensioni di tracce e spazi da 5-6 mil. Riduceteli se non avete altra scelta.
  • 8. Rame

    • Immaginate che il rame sia gratuito. Utilizzate tanto rame quanto lo ritenete opportuno nel vostro progetto, evitando di dover incidere ampie aree di rame. In alternativa, fate aggiungere ai fornitori delle aree di rame non connesse per bilanciare il layout se non riuscite a farlo da soli. Il rame non bilanciato è un modo per avere corti tra strati adiacenti con un dielettrico piccolo.
  • 9. Progettazione di un pannello

    • Un buon progettista aggiunge la pannellizzazione per un corretto assemblaggio, mentre un progettista ancora più accurato aggiungerà i punti necessari per una corretta depannellizzazione. Il progettista perfetto farà entrambe le cose e si rivolgerà anche al proprio fornitore di PCB per conoscere i materiali disponibili per ridurre i costi in fase di progettazione dei repeat. Verificate le dimensioni del pannello utilizzato dal vostro fornitore!
  • 10. RICORDATE

    • I vostri partner della supply chain fanno parte della vostra squadra. Lavorate insieme a loro per ottenere i migliori risultati.
  • 1. LO SCHEMATICO

    Tutto inizia con lo schematico: l'ingegnere che progetta lo schema elettrico deve essere molto chiaro e mettersi a disposizione del tecnico che cura il layout per eventuali domande. di fatto:

    • Fate in modo che le indicazioni siano ben chiare Se si segue una corretta indicazione per il posizionano delle varie parti e si segue una determinata strategia, questo può garantire una progettazione senza intoppi. Se si ignorano le indicazioni, si potrebbero avere dei problemi.
    • Raggruppare i componenti che devono essere montati vicini. Se utilizzate un design gerarchico, cercate se possibile di non avere un componente di grandi dimensioni diviso tra una pagina e l'altra (soprattutto componenti con un gran numero di pin). Se non è possibile fare altrimenti, raccogliete in ogni pagina gli altri componenti in modo consecutivo, soprattutto i condensatori di vari tipi Se in una sola pagina sono presenti numerosi condensatori di filtro, sarà estremamente difficile posizionarli correttamente. Se si hanno valori di capacitanza differenti ma con lo stesso passo, posizionarli sarà impegnativo. Vi consigliamo di indicarli al masterista che si occupa del layout.
    • Aggiungete testi . Non verranno visualizzati nella netlist e non saranno utilizzati dai software che faranno l’acquisizione del layout, ma se è un testo importante varrà la pena riportarlo (soprattutto durante la revisione della progettazione).
    • Nel generare lo schematico, realizzatelo in modo tale che il masterista che si occupa del layout possa comprenderlo così da non avere bisogno della vostra presenza fisica costante durante la fase di layout e nemmeno per il piazzamento.
  • 2. ORMA

    • Cercate di utilizzare i packeges più comuni disponibiliin commercio. Se potete usare uno 0402, non utilizzate uno 0201. Se potete scegliere un BGA, non utilizzate un QFN. L'affidabilità e la robustezza di un progetto derivano da queste scelte.
    • Assicuratevi che lo schematico, il packege che avete scelto per ogni parte sia chiaro, anche quando vi sono più opzioni.
    • Utilizzate una libreria approvata e ordinata per PN Potrebbe succedere che lo stesso orma sia utilizzato nella libreria svariate volte, ma in questo caso saprete che quello visualizzato sullo schermo è quello corretto. L'utilizzo di orma generici potrebbe dar luogo a problemi geometrici o, peggio ancora, farne utilizzare uno completamente errato. Tutti sanno che oggigiorno lo spazio su disco è praticamente a costo zero.
    • Utilizzate strumenti all'avanguardia per costruire un orma. Lo standard IPC-7351 è ottimo da seguire.
  • 3. Disegni per il controllo meccanico

    • Realizzaredisegni per il controllo meccanico. È un aspetto fondamentale. Vi sono numerosi processi per costruire un circuito stampato. Tuttavia, la ditta di produzione che realizza i materiali di base deve conoscere le dimensioni critiche del PCB e non il layout. Per esempio, se in un disegno si inseriscono tutte le istruzioni per il layout (posizioni dei fori, limitazioni di altezza dei componenti, dove applicare le etichette, ecc.) sarà difficile per il costruttore di PCB fare in modo che nel proprio processo, tutte le dimensioni critiche per il VOSTRO PCB vengano seguite e verificate. È sempre meglio separare le informazioni essenziali per la realizzazione del PCB da quelle per il layout.
  • 4. Distinta dei materiali

    • Molte volte, la difficoltà di un progetto impone al progettista di scegliere il "male" minore. Una progettista intelligente farà in modo che i componenti aggiunti per l’approvvigionamento, ad esempio un pull-up o un pull-down e i componenti per i percorsi non critici, vengano chiaramente indicati come tali. Aggiungete un elenco di componenti che apparirà sul layout, ma che non sarà montato sul PCB.
  • 5. Consultatevi con i vostri partner della supply chain

    • Quando iniziate un progetto, pensate ai partner che avete e a che cosa vorrebbero avere da voi. Verificare con loro varie opzioni per decidere quali materiali utilizzare. Potrebbe non essere necessario utilizzare dei materiali costosi. Possono progettare un ibrido? È possibile avere lo spessore desiderato per il circuito stampato con tutte le limitazioni geometriche per le impedenze? Prima avrete le informazioni, più accurato sarà il layout. Vi aiuterà inoltre a mantenere lo stack-up simmetrico. Ad esempio, è possibile avere la tolleranza che chiedete?
  • 6. CERCATE DI OTTENERE I REQUISITI DAL VOSTRO MONTATORE

    • Seguite le loro regole per consentire loro di servirvi meglio e avere meno problemi durante l’assemblaggio. Non solo i costi saranno bassi durante l'assemblaggio, ma il prodotto sarà anche più affidabile e conforme agli standard richiesti. Posizionate i componenti sul PCB mentre seguite le loro raccomandazioni (ricordatevi di tenere uno spazio sgombro intorno ai componenti per il pick and place, tenete i componenti a distanza gli uni dagli altri per i diversi processi come SMT, Press fit , la saldatura ad onda, ecc.).
  • 7. Utilizzate delle tracce larghe laddove possibile

    • I fornitori potrebbero dirvi che possono realizzare tracce e spazi da 3 mil. Tenete tuttavia presente che in questi casi i costi saranno più elevati perché la resa sarà inferiore. Cercate di tenervi su dimensioni di tracce e spazi da 5-6 mil. Riduceteli se non avete altra scelta.
  • 8. Rame

    • Immaginate che il rame sia gratuito. Utilizzate tanto rame quanto lo ritenete opportuno nel vostro progetto, evitando di dover incidere ampie aree di rame. In alternativa, fate aggiungere ai fornitori delle aree di rame non connesse per bilanciare il layout se non riuscite a farlo da soli. Il rame non bilanciato è un modo per avere corti tra strati adiacenti con un dielettrico piccolo.
  • 9. Progettazione di un pannello

    • Un buon progettista aggiunge la pannellizzazione per un corretto assemblaggio, mentre un progettista ancora più accurato aggiungerà i punti necessari per una corretta depannellizzazione. Il progettista perfetto farà entrambe le cose e si rivolgerà anche al proprio fornitore di PCB per conoscere i materiali disponibili per ridurre i costi in fase di progettazione dei repeat. Verificate le dimensioni del pannello utilizzato dal vostro fornitore!
  • 10. RICORDATE

    • I vostri partner della supply chain fanno parte della vostra squadra. Lavorate insieme a loro per ottenere i migliori risultati.

Ci sarebbero molti più aspetti da prendere in considerazione. Noi di Fineline conosciamo bene questo processo. Il nostro team è pronto ad aiutarvi. Contattate la nostra sede locale per sottoporre tutti i quesiti. Vi metteranno in contatto con l'esperto più indicato per rispondere alle vostre richieste.